Connect with us

Hi, what are you looking for?

- news, esclusive, approfondimenti e interviste su UFC, Bellator e tutte le MMA internazionali ed italiane

Altre Promotion

Renzo Gracie massacrato per aver citato l’SS Himmler… nel 2012, dopo le scuse

UFC – Il mondo dei social è un terreno minato dove è facile far deflagrare una bomba.

Tutto quello che è nel web rimane come una macchia indelebile e spesso una frase o un concetto espresso male possono creare un polverone di polemiche davvero difficile da placare, soprattutto se si è dei personaggi pubblici.

E’ quanto successo per esempio a Renzo Gracie, ex stella del Pride nonché pioniere delle MMA, finito sotto l’occhio del ciclone dopo che un suo tweet del 2012 dove veniva citato un pensiero della SS nazista Heinrich Himmler è tornato clamorosamente alla ribalta.

Il messaggio, per stessa ammissione di Renzo, doveva essere un inno all’onore e alla lealtà ed è stato scritto senza sapere chi fosse l’interprete della citazione. Un errore che la leggenda del jiu jitsu attribuì alla sua ignoranza.

Nulla di male (o quasi). Renzo Gracie uscì da quella storia leggermente ridimensionato ma non distrutto del tutto. A distanza di otto anni però quel tweet è riemerso nuovamente e Renzo ci è ricascato. Anzi, questa volta ha commesso un devastante scivolone nei confronti del popolo francese!

Nel testo Gracie si rivolge ad un utente francese che lo rimproverava per la citazione nazista dichiarando che non è da ritenersi lui il colpevole se la vecchia generazione transalpina si è lasciata conquistare senza combattere ai tempi della seconda guerra mondiale. Non contento ha attaccato anche l’attuale gestione politica attribuendo al carattere soft dei francesi la scelta di farsi guidare da Macron.

Come si può immaginare la discussione ha fatto il giro del mondo. Gracie nelle ore successive ha cercato di rimediare chiedendo scusa per il primo tweet (quello con la citazione nazista) ma non lo ha fatto invece nei confronti del popolo francese.

Una spaccatura netta che ha sancito, forse definitivamente, la fine dell’amore dei tifosi francesi per l’asso brasiliano. Una caduta di stile che probabilmente, con un po’ più di attenzione, si poteva sicuramente evitare.

Click to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Ti potrebbe piacere

Storie di MMA

UFC – José Aldo è uno dei più grandi combattenti di tutti i tempi e quando deciderà di appendere i guantini al chiodo entrerà...

UFC

Mike Perry – UFC ha rilasciato un comunicato ufficiale in merito alla rissa in cui è stato coinvolto il peso welter Mike Perry. I...

Altre Promotion

Wanderlei Silva, chiamato anche “The Axe Murderer” (l’assassino con l’ascia), può essere considerato uno dei migliori pesi medi della storia delle MMA internazionali. Il...

Altre Promotion

Mike Tyson – Da qualche giorno gira sul web un video di Mike Tyson alle prese coi colpitori insieme all’Head Coach della Kings MMA...

Altre Promotion

Mike Tyson è tornato per davvero. Dopo tante chiacchiere, filmati in cui mostrava la sua forma eccezionale , una parentesi da coach e speculazioni...

Storie di MMA

UFC – Continuano gli aneddoti su Georges St-Pierre. L’ex fighter canadese ha rivelato giorni fa come, paradossalmente, non si sia mai divertito combattendo.  Del...

Altre Promotion

Brock Lesnar raccontato da Simone Altrocchi  2 Giugno, 2007. Los Angeles. Dynamite!! USA. La medaglia d’argento nel Judo di Atlanta 1996 Kim Min-soo viene...

UFC

One – Vitor Belfort pensa che sia tempo di cambiare. Il quarantatreenne, leggenda delle MMA, sta per avviarsi alla tappa finale della sua storica...

Storie di MMA

UFC – Il cliché che i fighters siano personaggi pericolosi sempre pronti a fare rissa è uno scotto da pagare per chi ama le...

Altre Promotion

Pride – Oggi si torna nell’ormai 2003, esattamente in un incontro che è entrato nella storia delle Mixed Martial Arts mondiali. Si parla del...

Altre Promotion

Mike Tyson – L’impossibile, a volte, può diventare possibile. Un mantra che negli sport da combattimento è sempre più attuale grazie ai sogni che...

Altre Promotion

WBC – Bridger Walker, bambino di 6 anni originario di Cheyenne, Wyoming (USA), è diventato l’eroe della sua comunità dopo aver difeso la sorellina...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: