Connect with us

Hi, what are you looking for?

Storie di MMA

Campioni ai raggi x: Petr Yan, il peso gallo russo che non conosce la parola pietà

750 giorni. E’ questo il tempo che ha impiegato Petr Yan per diventare campione del mondo. Era il 23 giugno del 2018 infatti quando questo ragazzo russo mise per la prima volta piede in un ottagono UFC. Il suo avversario era Teruto Ishihara, un malcapitato fighter giapponese che si ritrovò di fronte un’autentica furia. Il risultato? TKO nel primo round.

Una prova convincente, di quelle da meritarsi l’applauso del distratto pubblico che segue i prelims in attesa dei match della main card. In quel periodo infatti la divisione dei pesi gallo era pregna di talenti ed emergere appariva come un’impresa assai ardua. Poco più di due anni dopo il ragazzo di Dudinka, città della Russia di 22.000 abitanti situata nel territorio di Krasnojarsk, è riuscito a rovesciare le gerarchie a suon di vittorie e prestazioni dominanti.

Sei successi consecutivi senza nessuna sconfitta che lo hanno portato alla sfida contro il leggendario José Aldo dell’11 luglio del 2020. In palio la cintura dei pesi gallo resa vacante dopo il ritiro di Henry Cejudo. Un match generazionale, quello fra Aldo e Yan, che metteva di fronte da una parte chi era riuscito a scrivere pagine memorabili della storia di questo sport, e dall’altra chi invece sognava di scriverne delle nuove. Ad avere la meglio fu il russo che si impose con una prova di forza impressionante culminata con un feroce ground and pound nel quinto round che gli diede la vittoria. La fine del cerchio. Un viaggio durato 750 giorni e che rimarrà nella storia.

In questo lasso di tempo infatti Petr Yan non solo ha conquistato la cintura, ma è riuscito ad entrare anche nella ristrettissima cerchia di altri atleti divenuti campioni da imbattuti come Israel Adesanya, Khabib Nurmagomedov e Cain Velasquez.

Un autentico predestinato che in così poco tempo ha già fatto vedere molte delle sue qualità come per esempio nei match disputati contro veterani come John Dodson, Jimmie Rivera e Urijah Faber, tutti e tre letteralmente annichiliti dalla ferocia di “No Mercy” (“Nessuna pietà”). Eppure l’impressione è che ci sia ancora molto da scoprire su questo glaciale fighter russo.

La sfida che lo vedrà opposto ad Aljamain Sterling a UFC 259 probabilmente è la più difficile della sua carriera vista l’ascesa incredibile che ha avuto il suo avversario nell’ultimo anno. La categoria dei pesi gallo inoltre è stata quella con più cambi di titolo nell’ultimo decennio in UFC, ben sette. Ecco perché alla vigilia della prossima sfida tutti sono curiosi di sapere se Petr Yan riuscirà ad imporsi come il vero re della divisione.

1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: Odds Squad: pronostici e consigli per UFC 259 Blachowicz vs Adesanya

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere

Speciali

Questo sarà solo il primo di una serie di articoli e approfondimenti (anche in diretta su Twitch nel canale di Alex) legati a questo...

UFC

Aljamain Sterling e Peter Yan sono sulla buona strada per la rivincita per il titolo dei pesi gallo UFC. L’attuale campione, in un incontro...

UFC

Nel corso di UFC 259, Aljamain Sterling è diventato il campione dei pesi gallo a causa della squalifica di Petr Yan per ginocchiata illegale....

UFC

Questa notte è andato in scena UFC 259, un evento ricco di azione nel quale non sono mancate le sorprese. Dopo gli incontri si...

Speciali

Le pagelle di TuttoMMA sono tornate e non potevamo scegliere occasione migliore per riaprire i nostri registri visto quanto andato in scena durante UFC...

Speciali

Con ancora negli occhi le immagini di quanto successo a UFC 259 è arrivato il momento di analizzare a mente fredda tre situazioni che...

UFC

Cala il sipario su UFC 259, una delle card più attese dell’anno. Questi tutti i risultati: Main card Jan Blachowicz ha sconfitto Israel Adesanya...

Speciali

DISCLAIMER: E’ vietato, nonché impossibile, scommettere su eventi di MMA in Italia. Il seguente articolo ha carattere ovviamente goliardico, e non è assolutamente un...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: