Connect with us

Hi, what are you looking for?

UFC

UFC Holloway vs Kattar, le info: preview, orario e dove vederla (VIDEO)

UFC – Dana White ha dichiarato di volersi lasciare alle spalle il 2020 ogni volta che ne ha avuto la possibilità, e non è il solo. Evidentemente il boss aveva già in mente gli eventi che ci aspettano su Fight Island per iniziare l’anno: il primo evento del 2021 infatti presenta una card di tutto rispetto per aprire questo trittico di eventi che proseguirà in settimana con la Fight Night guidata da Michael Chiesa e Neil Magny, per concludersi con l’enorme UFC 257. Questa prima Fight Night ci interessa particolarmente in quanto vedrà coinvolto uno dei nostri portabandiera, Alessio Di Chirico. La card preliminare inizierà alle 18 su UFC Fight Pass, mentre la main card partirà alle 21 (emoji del cuoricino) su DAZN. Si può dire che l’incontro di Di Chirico inizierà alle 21:30 circa, ma come al solito vi invitiamo a guardare la card intera. Ecco perché.

Main event

Tutti i fighter UFC sono tendenzialmente professionisti molto motivati, ma probabilmente ci sono pochi fighter in tutto il roster che si affacciano al 2021 con più carica e motivazione di Max Holloway. The Pride of Hawaii ha perso due match titolati equilibratissimi contro Alexander Volkanovski tra il dicembre 2019 e il luglio 2020. Parliamo del tipo di match che entrambi i fighter sono convinti di aver portato a casa e Holloway, nonostante i suoi modi sempre rispettosi, non fa eccezione. Tramontata la possibilità di una trilogia con l’australiano, Max si prepara a una nuova scalata, applicando anche metodi di allenamento innovativi. Considerato da molti il miglior peso piuma di sempre, Max si ritrova nell’insolita posizione di gatekeeper, che oltre a guardare al top della divisione deve anche guardarsi le spalle.

Quando un fighter giura di avere problemi a trovare un avversario, una discreta dose di scetticismo è sempre consigliata. Tuttavia, quando si è saputo che Calvin Kattar avrebbe sfidato Dan Ige in un main event qualcuno ha storto il naso: Kattar, in grandiosa ascesa dopo il KO ai danni di Jeremy Stephens, si è ritrovato a (dover) affrontare un buon peso piuma ai margini della top 15. Il favorito ha comunque rispettato il pronostico, battendo Ige con una prestazione priva di grandi brividi. Il fighter del Massachussets è in possesso di una boxe apprezzata universalmente e vuole dimostrare di meritare un posto in top 5. E se all’orizzonte ci fosse un rematch con Zabit, vista la difficile situazione di Yair Rodriguez?

Entrambi i fighter sono noti come slow starters: sulla carta sarà un match che diventerà più godibile con il passare dei minuti.

Co – main event

Il co main event farà battere il cuore ai nostalgici, ma non solo. Matt Brown e Carlos Condit sono nomi che associamo alla UFC di qualche anno fa. Indubbiamente i giorni migliori sono alle loro spalle, ma vi consigliamo di recuperare su Fight Pass i loro match più recenti. Parliamo soprattutto di Brown. The Immortal è andato giù contro il promettente Miguel Baeza, ma non prima di aver fatto vedere la strega alla giovane promessa in un match breve ma intenso. Carlos Condit spera di essere uscito dall’incubo iniziato il 15 marzo 2014 con il bruttissimo infortunio al ginocchio rimediato contro Tyron Woodley. Da allora, Condit ha rimediato 1 vittoria e 5 sconfitte di fila, prima di prendersi una pausa di due anni. Lo abbiamo rivisto contro Court McGee, avversario dal valore non eccelso, ma la prestazione ha regalato sentori di vecchio Condit. Un Natural Born Killer che questa volta affronterà un test ben più difficile.

Main card

A proposito di ritorni dopo lunghe pause: bentornato, Santiago Ponzinibbio! Gente Boa (27 – 3) ha vissuto il suo momento di gloria nel 2017, quando mise in fila vittorie contro Nordine Taleb, Gunnar Nelson e Mike Perry (fighter di un certo status, all’epoca). La vittoria contro Neil Magny a fine 2018 – primo evento UFC in Argentina – sembrò spazzare via ogni dubbio sul valore di Ponzinibbio che sembrava destinato a main event e posti in top 5. Ma tra infortuni, infezioni gravi e covid – 19, l’argentino ha perso una quantità impressionante di opportunità, nessuna delle quali per colpa sua. La divisione delle 170 libbre è una delle più calde e siamo ansiosi di capire se Ponzinibbio possa ancora sedersi al tavolo dei grandi. Prima dovrà sbarazzarsi di Jingliang “due passi avanti e uno indietro” Li. Scorrendo la pagina Sherdog del cinese, il pattern è evidente: due o tre vittorie in cui ha spesso dimostrato un potenziale interessante, poi una sconfitta quando il livello della competizione si è alzato. Riuscirà a invertire al rotta?

Alessio Di Chirico sa di giocarsi molto. Chi l’avrebbe mai detto che tra tutti gli avversari possibili sarebbe arrivato proprio uno dei nomi più caldi della UFC? Joaquin Buckley ha messo in fila tutti nella corsa per il KO più spettacolare dell’anno, per poi proseguire nel suo momento di forma dominando Jordan Wright. New Mansa sembra avere nelle mani pesanti la sua arma migliore ed è probabile che Manzo dovrà sfoderare tutto il suo arsenale per portare a casa la vittoria. Non ci dilunghiamo troppo sul nostro atleta di cui giustamente abbiamo già parlato molto qui. Vi lasciamo inoltre il link alla bella intervista di Alessio ai ragazzi di Fatti Marziali.

La main card verrà aperta da due promesse dei pesi medi con un discreto hype, entrambe provenienti dalla Contender Series. Dusko Todorovic e Punahele “Story Time” Soriano arrivano rispettivamente dalla Serbia e dalle Hawaii e hanno finalizzato gli avversari nei debutti UFC.

Card preliminare

Due match dei prelims catturano la nostra attenzione: Phil Hawes si è guadagnato con le unghie e con i denti la sua chance in UFC e l’ha sfruttata al meglio, mandando a nanna Jacob Malkoun in meno di 20 secondi. Attenzione anche a Omari Akhmedov vs Tom Breese: vediamo se l’inglese riuscirà a fare il passo successivo e sfruttare il suo potenziale. Il russo, però, è un osso duro per tutti. AGGIORNAMENTO: il match è stato spostato all’evento di mercoledì per un possibile caso di covid.

Ricordiamo: lunga card preliminare su UFC Fight Pass dalle 18, main card su DAZN dalle 21. Il match di Alessio Di Chirico sarà il secondo della main card.

Via coi i primi face off dell’anno!

Click to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici sui nostri social

news dai social DeLLE PROMOTION

prossimi eventi: DATA, ORARIO E DOVE VEDERLI

Marzo 2021
Aprile 2021
Nessun evento trovato!

Ti potrebbe piacere

UFC

Questa notte è andato in scena UFC 259, un evento ricco di azione nel quale non sono mancate le sorprese. Dopo gli incontri si...

Speciali

Con ancora negli occhi le immagini di quanto successo a UFC 259 è arrivato il momento di analizzare a mente fredda tre situazioni che...

UFC

Cala il sipario su UFC 259, una delle card più attese dell’anno. Questi tutti i risultati: Main card Jan Blachowicz ha sconfitto Israel Adesanya...

Speciali

DISCLAIMER: E’ vietato, nonché impossibile, scommettere su eventi di MMA in Italia. Il seguente articolo ha carattere ovviamente goliardico, e non è assolutamente un...

UFC

Continua la sfida a distanza fra Marvin Vettori e Israel Adesanya. The Italian Dream dopo l’ascesa nei ranking dei pesi medi avviata nell’ultimo periodo...

UFC

Sala sempre di più l’hype in vista di UFC 259. Si sono da poco concluse le operazioni di peso e non sono mancate le...

Storie di MMA

Forti, vincenti e con uno spirito guerriero difficile da scalfire. Gli atleti ai vertici delle promotion degli sport da combattimento appaiono al pubblico come...

UFC

Nell’ultimo periodo di pandemia UFC è riuscita, tramite attenti controlli, a farci assistere a eventi memorabili. Nonostante questo abbiamo dovuto accettare di vedere competizioni...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: