Connect with us

Hi, what are you looking for?

UFC

UFC, Le droghe psichedeliche potrebbero essere usate come terapia per i fighter?

UFC – Sta cercando di essere coinvolta nella ricerca sulle droghe psichedeliche come terapia per la salute del cervello dei combattenti.

UFC - Sta cercando di essere coinvolta nella ricerca sulle droghe psichedeliche come terapia per la salute del cervello dei combattenti.
UFC - Sta cercando di essere coinvolta nella ricerca sulle droghe psichedeliche come terapia per la salute del cervello dei combattenti.

La UFC vuole essere coinvolta nella ricerca sulle droghe psichedeliche come terapia per la salute del cervello dei combattenti.

La promotion e la Johns Hopkins University stanno collaborando per degli studi sugli psichedelici. L’obiettivo è capire se i farmaci possano essere utili per i combattenti che soffrono di problemi cerebrali, l’ha detto il presidente Dana White.

Jeff Novitzky, vicepresidente senior per la salute e le prestazioni, ha dichiarato che l’interesse proveniva da un segmento di “Real Sports” della HBO il mese scorso. Novitzky ha detto che White gli ha dato una “direttiva” di informarsi maggiormente a riguardo.

UFC è stata una finanziatrice chiave di uno studio sul cervello di atleti professionisti condotto dalla Cleveland Clinic Lou Ruvo Center for Brain Health, contribuendo con un altro milione di dollari la scorsa settimana. Novitzky ha detto che la promotion potrebbe aiutare la ricerca anche reclutando combattenti UFC attuali o precedenti per farne parte.

“Dana ha detto: ‘Ehi, scopri di cosa si tratta’”, ha detto Novitzky. “Vediamo se aiuta con alcune lesioni cerebrali traumatiche, dipendenza, problemi di salute mentale. Vogliamo essere a bordo e vogliamo essere i primi”.

La Johns Hopkins è leader della nazione nella ricerca sugli effetti terapeutici di sostanze psichedeliche come la psilocibina (funghi) e l’LSD. Il Johns Hopkins Center for Psychedelic & Consciousness Research ha ottenuto l’approvazione normativa dal governo degli Stati Uniti nel 2000 e ha prodotto più di 60 ricerche di revisione paritaria.

Attualmente, la psilocibina e altre sostanze psichedeliche sono classificate dal governo USA come droghe illegali di primo livello definite come droghe con un alto potenziale di abuso o droghe che non hanno usi medici.

Tuttavia, le opinioni sugli psichedelici stanno cambiando. L’anno scorso l’Oregon ha legalizzato la psilocibina in una votazione.

“La nostra ricerca ha dimostrato effetti terapeutici in persone che soffrono di una serie di condizioni difficili, tra cui dipendenza (fumo, alcol, altre droghe d’abuso), disagio esistenziale causato da malattie potenzialmente letali e depressione resistente al trattamento”, afferma il Johns Hopkins Center per il sito web Psychedelic & Consciousness Research.

L’ex combattente UFC pesi mosca Ian McCall ha affermato che lui e altri atleti hanno testato la psilocibina e che hanno partecipato a uno studio con la Johns Hopkins. McCall ha detto di averne già discusso con la promotion.

“Quando entri in una gabbia, quando entri in un ring e combatti e persino nel calcio, puoi infliggere e subire [sindrome da stress post-traumatico] e nessuno vuole parlarne, ma è quello che sta succedendo”, ha detto McCall. “Il tuo trauma è immagazzinato nei tuoi tessuti, questo è un grande motivo per cui lavoro con gli psichedelici, per porvi rimedio. Si deve aver più cura di questi atleti, proprio come si fa con i veterinari “.

Novitzky ha detto di aver parlato con atleti che hanno sperimentato sostanze psichedeliche come l’ayahuasca e coloro che hanno lottato con la dipendenza o la salute mentale hanno detto che il farmaco è stato estremamente utile. Il dirigente ha detto di non essere sicuro di quanto potrebbe volerci per fare qualcosa nel campo psichedelico, ma che il desiderio c’è.

“Vogliamo farlo nel modo giusto”, ha detto Novitzky. “Ottenere tutte le approvazioni del governo se vogliamo fare qualcosa. Vogliamo capire come reclutare alcuni fighter. Sfortunatamente, non è qualcosa che accade dall’oggi al domani. Ma Dana mi ha detto:” Ehi Voglio che questo venga esaminato. Portami alcune potenziali strade in cui possiamo essere coinvolti “.

White ha affermato che c’è il desiderio di esaminare di più le potenziali terapie per i fighter con problemi cerebrali.

Il veterano UFC Spencer Fisher ha parlato dei suoi problemi di salute, comprese le lesioni al cervello:

“Non è il primo e sicuramente non sarà l’ultimo”, ha detto il promoter riferendosi a Fisher. “Questo è uno sport di contatto. Chiunque abbia mai fatto questo – me compreso – ha a che fare con problemi cerebrali. Ne è parte integrante”.

Click to comment

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere

UFC

La carrira di Kelvin Gastelum è sempre stata altalenante. Un talento immenso ingabbiato in un corpo e in una mente spesso fragili. Eppure una...

UFC

UFC - Il wrestler di calibro olimpico Daniel Cormier ha invitato Holland all'AKA per riparare alcuni dei buchi più evidenti nel suo gameplan.

UFC

Tony Ferguson è tornato a farsi notare in casa UFC, parlando di sè come di un uomo cresciuto e pronto per tornare a vincere....

UFC

Primo campione australiano nella storia UFC. 22 vittorie complessive nelle MMA (di cui 14 prima del limite) in 27 incontri. Per anni un autentico...

UFC

Come vi avevamo raccontato noi di TuttoMMA, le complicazioni post COVID-19 hanno messo a repentaglio la carriera di Khamzat Chimaev, costringendolo a ritirarsi dal...

UFC

Dopo l’ultimo evento di Las Vegas, UFC ha rilasciato come di consueto gli aggiornamenti dei ranking di categoria. Il balzo più importante per ciò...

UFC

Per raggiungere risultati importanti è fondamentale lavorare sodo e dedicarsi anima e corpo in quello che si sta facendo. Un mantra che ha accompagnato...

UFC

Il 24 aprile andrà in scena UFC 261. Una card stratosferica, che vedrà in particolare la cinese Weili Zhang mettere in palio il suo...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: