Connect with us

Hi, what are you looking for?

- news, esclusive, approfondimenti e interviste su UFC, Bellator e tutte le MMA internazionali ed italiane
ufc buckley
ufc buckley

UFC

UFC, Joaquin Buckley: l’autore del KO dell’anno ha faticato a trovare un team

UFC – Joaquin Buckley è un uomo pericoloso, famigerato e temuto: questo lo sapevate già. Quello che forse non sapete è che la reputazione dell’autore del KO dell’anno si riferisce anche agli allenamenti, non solo alla competizione.

Buckley viene da St. Louis, dove tutti lo conoscono. A conoscerlo è anche un altro fighter del Missouri, James Krause, proprietario di Glory MMA & Fitness, palestra che sta raccogliendo buoni risultati. Il veterano, in UFC da 7 anni, è appena tornato nei pesi welter dopo una breve parentesi nei medi. In una recente chiacchierata con James Lynch, Krause ha spiegato perché uno dei nomi più caldi dell’intero roster non è il benvenuto in molte palestre della zona:

“Tutto è iniziato molti anni fa. Lui è ha una pessima reputazione perché sfida fighter di due o tre classi di peso sotto di lui. Davvero una mossa da st****o. Non ho molto rispetto per gente del genere. Non lo vedo sfidare i pesi massimi!

Davvero, non ho mai sentito nulla di buono su questo tizio. Lo hanno cacciato da tutte le palestre di St. Louis perché vuole solo menare, non è un buon compagno di allenamento, non vuole aiutare gli altri ma pensa a sé stesso e vuole picchiare.

Mi ha chiamato e ha detto non voleva venire ad allenarsi ma voleva fare sparring. Gli ho detto che non funziona così, o sei nella mia squadra o no. A me non serve altra gente, avevamo 35 persone ad allenarsi stamattina. Lui aveva bisogno di noi, non il contrario. Quindi lui ha iniziato a dire che mi avrebbe battuto facilmente e gli ho spiegato: senti, sono in UFC da quando nemmeno combattevi. Non ho paura, possiamo combattere domani.

Ha tirato un calcio bellissimo, non voglio denigrarlo in alcun modo. Se questo pensa che abbia paura di lui anche per un secondo, non ha idea di cosa sta parlando. Non vuole imparare, vuole solo picchiare. Va benissimo, vai a farlo da un’altra parte, qui non facciamo così. Se parliamo del nostro percorso, lui ha quel calcio, non ha mai fatto altro. Quello che facciamo qui funziona e non devo di certo spiegarlo a uno che è appena arrivato in UFC. Non mi piace il suo atteggiamento, il modo in cui si approccia allo sport e non lo voglio nel mio team. Lui è quello che mi ha chiamato per primo, non il contrario.

Il punto è: se vuole combattere, sa dove trovarmi. Il contratto non importa. In passato ho già accettato match che magari non avevano molto senso per me.”

Anche in precedenza, dopo la sua bella vittoria del mese scorso contro il pericoloso Claudio Silva, Krause aveva dichiarato che per fare le 185 libbre gli basta un giorno, quindi “il pagliaccio”  Buckley avrebbe potuto essere il prossimo.

Dopo la sua vittoria della settimana scorsa contro Jordan Wright, Buckley si è rifiutato di pronunciare il nome di Krause ma non si è sottratto alle domande:

Voglio davvero far male a quest’uomo, nessun arbitro potrà salvarlo. Un incontro con lui avrebbe molto senso. Quello che prova è odio, invidia. Da dove vengo, quella è la mentalità, la gente si odia. Molte persone non vogliono vedere gli altri avere successo quando loro non ne hanno. Tutto quello che ha detto sarebbe stato cancellato, se mi avesse lasciato fare sparring con lui.

Per fortuna, Murcielago MMA mi ha contattato e sono andato fino in Michigan per sentirmi apprezzato. Lì nessuno si lamenta del mio sparring. Potete chiedere a Khaos (Williams, ndr), potete chiedere a tutti. Dopo quel KO, molti mi contattano e vogliono allenarsi con me e questo è bellissimo. Seguitemi su Instagram, vedrete con chi mi alleno.”

Va notato che sia Krause che Buckley tagliano pochissimo peso, dunque un incontro si potrebbe organizzare in tempi brevi.

Secondo l’ultimo aggiornamento, Krause ha chiesto due volte di affrontare Buckley, ma il manager di New Mansa ha reso chiara l’intenzione di proseguire il percorso nei pesi medi, senza match di “distrazione” con pesi welter prestati ai medi.

1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: UFC, il ritorno degli italiani a gennaio: Di Chirico affronterà Joaquin Buckley

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook

Ti potrebbe piacere

Storie di MMA

UFC – José Aldo è uno dei più grandi combattenti di tutti i tempi e quando deciderà di appendere i guantini al chiodo entrerà...

UFC

Mike Perry – UFC ha rilasciato un comunicato ufficiale in merito alla rissa in cui è stato coinvolto il peso welter Mike Perry. I...

Altre Promotion

Wanderlei Silva, chiamato anche “The Axe Murderer” (l’assassino con l’ascia), può essere considerato uno dei migliori pesi medi della storia delle MMA internazionali. Il...

Altre Promotion

Mike Tyson – Quando bisogna chiamare in causa qualcuno per fare un paragone in termini di brutalità il primo nome in cima alla lista...

Altre Promotion

Mike Tyson – Da qualche giorno gira sul web un video di Mike Tyson alle prese coi colpitori insieme all’Head Coach della Kings MMA...

Altre Promotion

Lethwei – Il Lethwei è una delle discipline più brutali e violente del mondo. L’arsenale a disposizione dei combattenti è illimitato e al tempo...

Video

Mike Tyson è in forma, lo ha dimostrato alle figure con il maestro della KingsMMA Rafael Cordeiro. View this post on Instagram Alpha! @miketyson...

UFC

Conor McGregor – Eravamo rimasti con il fighter irlandese bloccato in circostanze particolari in Corsica e invece adesso lo ritroviamo in una palestra a...

UFC

UFC – Ci sono eventi destinati a rimanere nella storia. Il match fra Khabib Nurmagomedov e Justin Gaethje andato in scena il 24 ottobre...

UFC

UFC – La notizia del ritorno del reality The Ultimate Fighter ci ha portato alla mente una carrellata lunghissima di flashback delle stagioni passate....

UFC

UFC – Chute Boxe: un songo per alcuni, un incubo per altri. Tra gli “altri”, però, ci sono spesso e volentieri proprio gli stessi...

Altre Promotion

Mike Tyson è tornato per davvero. Dopo tante chiacchiere, filmati in cui mostrava la sua forma eccezionale , una parentesi da coach e speculazioni...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: